Attivita

Documento di sintesi proposte RPT

10-08-2017
Caro Collega, Pensando di fare cosa utile, al seguente link: Sintesi finale_proposte RPT_1agosto2017_FINALE  puoi scaricare il documento elaborato dal Gruppo di Lavoro nazionale formato fin dal 10.09.2016 dai Presidenti degli Ordini delle Province Terremotate e dai Presidenti delle 4 Federazioni Ingegneri delle Regioni Terremotate.  Il documento, alla stesura del quale abbiamo significativamente contribuito, è stato elaborato nella Riunione di Ascoli Piceno del 21.07.2017 e poi condiviso con le altre professioni tecniche. Le nostre proposte, approvate anche dalla Rete professioni tecniche, sono state condivise con la struttura Commissariale e inviate  ufficialmente al Commissario Errani. Alcune sono già state accolte come la proroga della scadenza del 31 luglio per la riparazione danni lievi, altre sono state già accolte dalla Regione Marche con la legge  02 agosto 2017, n. 25 al cui percorso abbiamo pure contribuito. Cordiali saluti IL PRESIDENTE  Pasquale Ubaldi Continua

#trasparenza_bilancio federazione consuntivo 2016 e preventivo 2017

27-05-2017
Informiamo che nella seduta dell’Assemblea di Federazione del 21 Aprile è stato approvato il Bilancio di Federazione Consuntivo 2016 e Preventivo 2017. E’ stato deciso di mantenere la quota ribassata da 20 a 16 euro a iscritto in linea con una gestione oculata delle risorse e con quanto già attuato sin dallo scorso anno. Tale riduzione ha consentito già dal 2016 un minore esborso a carico degli Ordini membri per 28.188 euro a parità di attività e servizi. Il bilancio è accessibile a tutti tramite il seguente link bilancio federazione consunivo 2016_preventivo 2017   Continua

LINEE GUIDA PER CLASSIFICAZIONE RISCHIO SISMICO DEGLI EDIFICI

06-03-2017
E’ possibile visionare e scaricare le LINEE GUIDA per la classificazione del rischio sismico delle costruzioni inviate dal CNI con CIRC.CNI 21-06.03.17-RISCHIO SISMICO   Continua

Circ. CNI n696 del 17 marzo 2016 – “Attestazione di Prestazione Energetica (A.P.E.). Descrizione dei servizi, della documentazione da produrre e degli obblighi per il professionista”

17-03-2016
Circolare CNI n. 696 del 17 marzo 2016 – A.P.E. Continua

DISSESTO IDROGEOLOGICO IN ITALIA- Intervento del consigliere del CNI Ing Massimo Mariani ospite al TG2 INSIEME

23-10-2015
E’ possibile vedere al seguente link RAI TV, l’intervento del Consigliere Nazionale, ing. Massimo Mariani, sul problema del dissesto idrogeologico in Italia, ospite al TG2 INSIEME andato in onda il 20 ottobre 2015. Continua

NUOVE PROCEDURE PER GLI ATTESTATI DI PRESTAZIONE ENERGETICA EDIFICI

01-10-2015
Il primo ottobre entrano in vigore i tre decreti interministeriali del 26 giugno 2015 in materia di efficienza energetica negli edifici e le Marche sono tra le prime Regioni ad attivare, nei termini stabiliti, il sistema informatico di acquisizione dati. Un sistema realizzato interamente con risorse professionali dell’Ente stesso. I primi quindici giorni serviranno per mettere a punto il nuovo sistema con il contributo dei professionisti utilizzatori. L’ufficio Rete Elettrica Regionale, Autorizzazioni Energetiche, Gas e Idrocarburi e l’ufficio Sistemi Informativi e Telematici, competenti, rispettivamente, sulla gestione degli APE (Attestati di Prestazione Energetica degli edifici) e sull’infrastruttura tecnologica informatica, hanno, infatti, sviluppato il nuovo sistema informatico che recepisce le modifiche apportate dalla nuova normativa. Il nuovo sistema, accessibile dalla pagina web APE.REGIONE.MARCHE, dovrà essere utilizzato per la trasmissione degli APE a partire dal primo ottobre 2015. È possibile l’invio degli APE, redatti entro il 30 settembre, al sito ACE.REGIONE.MARCHE fino al 15 ottobre 2015. Nello specifico il decreto “Linee guida nazionali per la certificazione energetica degli edifici” definisce le nuove regole per la redazione dell’APE e il nuovo modello di APE. La nuova normativa prevede la consegna dell’APE al richiedente entro i quindici giorni successivi alla trasmissione del certificato alla Regione; i dati acquisiti, tramite portale web, saranno, successivamente, trasmessi a una banca dati nazionale, denominata SIAPE. La Regione Marche, nel 2013, ha sviluppato un applicativo informatico per l’invio telematico degli APE, firmati digitalmente dai certificatori e per l’inserimento dei dati in essi contenuti; con DGR n. 382 del 19/03/2013 ha stabilito, inoltre, che, dal primo aprile 2013, gli Attestati devono essere trasmessi alla Regione esclusivamente per via telematica, utilizzando il sistema web ACE.REGIONE.MARCHE. Per informazioni rivolgersi all’ing. Raffaela Fontana, P.O. “Fonti rinnovabili e efficienza energetica” raffaela.fontana@regione.marche.it. Continua

CORSI DI EUROPROGETTAZIONE 18 MAGGIO A FANO e 22 MAGGIO A CIVITANOVA M.

02-04-2015
Informiamo che sono in programma altri due CORSI DI EUROPROGETTAZIONE previsti per lunedì 18 maggio e venerdì 22 maggio – 8 crediti formativi –  Il Corso, di spiccata natura operativa è della durata di 1 giorno ed è rivolto ai professionisti interessati ad acquisire competenze in progettazione europea. I partecipanti, tramite esercitazione pratica, acquisiranno gli strumenti tecnici per la realizzazione di idee progettuali, attraverso la redazione di un progetto, la ricerca di partner internazionali e la redazione del budget. Al termine del corso, i partecipanti avranno delle competenze specifiche per l’individuazione delle forme più opportune di accesso alle risorse finanziarie comunitarie e per la formulazione di idee progettuali in linea con i programmi europei e le esigenze dell’azienda o dell’ente locale. La metodologia didattica è di tipo interattivo. Ad una prima sessione di introduzione teorica seguirà una seconda dedicata a laboratori progettuali: i partecipanti, usufruendo di bandi esistenti, dovranno realizzare un vero e proprio progetto da presentare al termine del corso e che sarà oggetto di discussione. Il docente seguirà tutta la fase di redazione per il perfezionamento della proposta progettuale. Se sei interessato consulta il programma CORSO PROGETTAZIONE EUROPEA le iscrizioni saranno possibili tramite il seguente link MODULO DI ISCRIZIONE Continua

STUDI DI MICROZONAZIONE SISMICA E CLE – Disciplinari di incarico e elenco Comuni finanziati

04-02-2015
Pubblichiamo il Decreto del Direttore del Dipartimento Protezione Civile n. 1/DPS del 22/01/2015, con allegati gli SCHEMI DI DISCIPLINARI DI INCARICO PROFESSIONALE per microzonazione e CLE e elenco Comuni finanziati    decreto 1DPS del 22.01.2015 Continua

INGENIO WEB PARLA DEL NOSTRO SPORTELLO EUROPA

03-02-2015
L’iniziativa della nostra Federazione è stata divulgata anche tramite il canale “ingenio web” Come accedere ai FONDI EUROPEI? nelle Marche uno sportello per gli INGEGNERI Continua

FEDERAZIONE INGEGNERI : “incentivi sismici un’occasione da non perdere” – A CHI SPETTANO E COME COGLIERE L’OCCASIONE

15-12-2014
Campagna di sensibilizzazione della Federazione Ordini Ingegneri Marche sulle nuove opportunità legislative in tema di incentivi sismici – Leggi le uscite coordinate sui quotidiani locali delle cinque province La nostra regione è classificata in zona 2 per quanto riguarda il rischio sismico (la 2^ zona più rischiosa in una scala da 1 a 4); per questo periodicamente si verificano fenomeni tellurici di varia intensità. Poiché il terremoto, a differenza delle piogge, non è assolutamente prevedibile, l’unico modo per difendersi è accertarsi che l’edificio dove si vive o lavora sia sicuro ed, in caso di esito negativo, fare i lavori necessari per renderlo tale. In questo senso è importante cogliere l’opportunità offerta dalla Legge di Stabilità recentemente approvata da Governo, che ha prorogato a tutto il 2015 gli incentivi fiscali per l’adozione di misure antisismiche nei fabbricati esistenti: fino al 31/12/2015 sarà possibile usufruire di una detrazione Irpef pari al 65% per le spese effettuate a partire dal 4/08/2013 al 31/12/2015 stesso. Nelle spese detraibili rientrano, oltre ai lavori, l’IVA, le spese tecniche per saggi, sondaggi, accertamenti, ecc. nonché quelle professionali per progettazione, calcoli, direzione lavori, ecc. L’ammontare massimo della detrazione non può superare i 96.000 € per unità immobiliare. La detrazione va ripartita in dieci quote annuali di pari importo, a decorrere dall’anno successivo a quello in cui è stata sostenuta la spesa. La facilitazione spetta ai seguenti soggetti: proprietari o nudi proprietari; titolari di un diritto reale di godimento; locatari o comodatari; soci di cooperative, imprenditori individuali, società semplici, in nome collettivo, in accomandita semplice, imprese familiari. La struttura oggetto dell’intervento deve essere collocata in zone sismiche ad alta pericolosità (1 e 2), ma questo è sempre verificato, perché, come detto sopra, tutte le Marche si trovano in zona 2. L’immobile deve essere abitazione principale, o adibito ad attività produttiva, cioè vi si devono svolgere attività agricole, professionali, produttive di beni e servizi, commerciali, ecc. Il Presidente della Federazione degli Ordini degli Ingegneri delle Marche, Ing. Pasquale Ubaldi e i Presidenti degli Ordini degli Ingegneri delle province marchigiane auspicano congiuntamente che “i cittadini marchigiani vogliano cogliere questa opportunità per un reale salto di qualità, passando finalmente dalla logica dell’emergenza a quella della prevenzione”. Continua